Get Adobe Flash player
"(...) Abbiamo messo in primo piano la lotta di classe, in quanto forza motrice immediata della storia, (...) per questo ci è assolutamente impossibile camminare insieme a chi cerca di radiare questa lotta di classe dal movimento". K. Marx e F. Engels
Menu Principale
Iniziative
<< Agosto 2016 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    
first
  
last
 
 
start
stop
first
  
last
 
 
start
stop
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/enjoy_capitalism.jpg
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/poster contro razzismo.jpg
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/tex.jpg
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/Lauro.png
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/Schiavi-mai.png
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/acqua-orizzontale-10x15.png
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/crisi_soluzione.png
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/foto-sestodomani.png
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/giulemani.png
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/liberazione.png
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/referendummirafioriturnodelle607.png
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/referendummirafioriturnodelle617.png
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/rifondazione_logo.png
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/slogan.png
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/striscione.png
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/111220tessera2012.gif
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/precario.gif
first
  
last
 
 
start
stop
Home

Ultimi articoli

PRIMA UNIONE CIVILE A SESTO
19 August 2016
article thumbnailCOMUNICATO STAMPA della Federazione della Sinistra Sesto San Giovanni, 18 agosto 2016 La prima unione civile a Sesto: un passo avanti per i diritti civili Il 18 agosto, nella sala degli Arazzi...

PRIMA UNIONE CIVILE A SESTO

14063740_504858699706730_8013867376981814179_n.jpgCOMUNICATO STAMPA della Federazione della Sinistra

Sesto San Giovanni, 18 agosto 2016

La prima unione civile a Sesto: un passo avanti per i diritti civili

Il 18 agosto, nella sala degli Arazzi della Biblioteca Centrale, alla presenza dell'Assessora per le pari opportunità Rita Innocenti in rappresentanza della Sindaco Monica Chittò, è stata celebrata la prima unione civile del Comune di Sesto San Giovanni.
Non si tratta solo di un piccolo passo di civiltà, ma anche di un segno di affermazione dei diritti.
La cerimonia è avvenuta in applicazione della legge Cirinnà, che consente l'unione di due persone maggiorenni anche dello stesso sesso, garantendo la reciprocità prevista dal matrimonio in relazione ai diritti di assistenza sanitaria, carceraria, unione o separazione dei beni, reversibilità della pensione.
Una buona notizia in una pessima estate, segnata dallo sviluppo delle guerre nel Mediterraneo (cui partecipiamo senza voto parlamentare) e in Medio Oriente, dal terrorismo in Europa e dal nascere ed espandersi a macchia d'olio di intolleranza e xenofobia.
Un bel segno in direzione contraria, dalla nostra città, che è sempre stata in prima fila nella difesa dei diritti civili, sociali e politici, festeggiato come merita da un brindisi collettivo.

 

Appello del Ministro Delrio ...grave abuso di ruolo

13939506_501057006753566_1942082395249925650_n.jpgUN'OPERAZIONE POLITICA DI GRAVITÀ INAUDITA

Risulta assolutamente incomprensibile la lettera-appello che il Ministro Delrio ha indirizzato ai primi cittadini invitandoli ad aderire alla campagna per il sì al referendum costituzionale. Si tratta di un atto grave che lede in modo irrimediabile il ruolo istituzionale ricoperto dal ministro stesso. Altrettanto grave è l'adesione al medesimo appello garantita da una serie di sindaci.
E' assolutamente legittimo che i Sindaci abbiano, come ogni cittadino, sul tema della riforma una propria posizione personale e che la esprimano, ma è assolutamente fuori luogo che si schierino nell'agone referendario. Sono primi cittadini che, una volta eletti, rappresentano l'intera collettività, anche coloro che avversano questa "riforma" della costituzione repubblicana. Alcuni compagni con i capelli un po' più bianchi, davanti alle nostre perplessità circa l'opportunità di tale appello e delle conseguenti adesioni, ci ricordavano che le norme più elementari di democrazia vanno a farsi benedire quando è in atto una manomissione della carta fondamentale. Rimane la ferita alle regole più elementari della democrazia da parte di un partito che nel nome si fregia di essere democratico.
CIRCOLI PRC SESTO SAN GIOVANNI E CINISELLO BALSAMO

 

Terrorismo : quali prospettive

chiesa-di-rouen-660x350.jpgIl terrorismo diffuso e l'orizzonte alternativo di liberazione
Pubblicato il 26 lug 2016

di Domenico Moro*

Ormai è uno stillicidio di attacchi. Se non emergono altri dettagli, sembrerebbe che a Rouen si sia verificato un ulteriore episodio di quello che ormai potremmo definire "terrorismo diffuso". Un terrorismo non organizzato o poco organizzato, spontaneo (nel senso di basarsi sull'iniziativa di uno o pochi soggetti), condotto con armi povere. Nel caso di Rouen anche la matrice religiosa sembrerebbe netta, perché l'attacco è stato rivolto contro una chiesa e contro un prete.

 

Museo di arte Russa a Sesto San Giovanni

immagini.quotidiano.jpgSesto, una vita a collezionare arte russa. Ora i Sandretti chiedono un museo
La storica famiglia disposta a donare il patrimonio al Comune, ma solo a un patto

di LAURA LANAUltimo aggiornamento: 24 luglio 2016

Il portavoce dell'iniziativa Giacomo Feltrin

Sesto San Giovanni (Milano), 24 luglio 2016 - Un fondo di opere russe, dal realismo socialista alla controcultura sovietica fino ad arrivare ai pezzi meno conosciuti e più recenti. L'ex Stalingrado d'Italia potrebbe finalmente avere il suo museo di arte contemporanea. E il nuovo polo potrebbe ospitare cento anni di storia della Russia, vista attraverso le tele dei pittori del Novecento. I quadri ci sono già, con tanto di inventario e catalogo. A donarli è una storica famiglia di Sesto San Giovanni, i Sandretti, che detengono un fondo opere russe di rilevanza internazionale. Già qualche decennio fa i fratelli Sandretti e il Comune iniziarono a discutere della possibile acquisizione. Non se ne fece nulla.

Oggi la famiglia rimette sul tavolo parte di una collezione vastissima e di immenso valore storico ed economico, messa insieme pezzo dopo pezzo in anni di viaggi. Nelle scorse settimane, i manifesti sovietici hanno dato vita a una mostra allo Spazio Contemporaneo organizzata dal circolo sestese di Rifondazione Comunista, che si è fatto portavoce della proposta dei fratelli Sandretti alla città e all'amministrazione. «Abbiamo stretto nuovamente i rapporti con questa famiglia storica sestese – racconta il capogruppo Giacomo Feltrin – Sono disposti a condividere con la nostra città, a cui sono ancora molto legati, una parte cospicua del loro patrimonio di opere d'arte. A patto, però, che vengano valorizzate». Significa che le tele non dovranno servire solo per abbellire gli uffici pubblici ma dovranno essere fruite e inserite, quindi, in un museo.

«Non si tratta solo di opere di regime – sottolinea Feltrin – L'ultimo catalogo della mostra che si è tenuta al Mart, il Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, s'intitola 'Opere contro'. Ci sono disegni satirici, bozzetti di architettura, quadri espressionisti, opere astratte». Anni fa morì nella culla il progetto di trasformare Villa Mylius in un museo di arte contemporanea. «Oggi Villa Puricelli Guerra aspetta di essere destinata a un nuovo uso, dopo che gli uffici comunali sono stati spostati. La dimora storica si affaccia da una parte sul vecchio centro storico e dall'altra, attraverso il giardino, su viale Italia all'altezza della nuova biblioteca che sarà collocata nel Bliss delle aree Falck. Quale raccordo migliore per unire due parti di città? La cultura diventa occasione di sviluppo e marketing territoriale, ma anche strumento per ricucire il tessuto urbano di quelle che possono diventare due città, quella costruita e quella da costruire». La proposta è stata ora girata all'amministrazione.

di LAURA LANA

 
Vai al sito preferito
Cerca
Ultim'ora
first
  
last
 
 
start
stop
Primo Piano

Il Piano Falck on line

Pubblicate on line le tavole del piano integrato d'intervento per la trasformazione delle aree ex - Falck sul Portale del Cittadino.

Vai al Portale del Comune Sestosg.net


100 ARTISTI PER NOI

Aggiornamento sulla mostra “100 artisti per noi”.

Gli artisti presenti nella mostra a Spazio Arte di Sesto San Giovanni dal 10 al 22 marzo sono 114, alcuni con più opere, 168 catalogate, altre fuori catalogo.

Martedì 10 marzo, giorno di apertura della mostra, alle 12 a Spazio Arte si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’esposizione e delle iniziative in programma.


Mercatino dei libri usati

La domenica mattina, dalle 9:30 alle 12, vieni a trovarci in via Don Minzoni 129 a Sesto San Giovanni. Abbiamo circa 4000 testi.


first
  
last
 
 
start
stop
first
  
last
 
 
start
stop

Friends Online

Powered by EvNix